SIMULAZIONE COMPLETA (80 quiz)


Test di Cultura generale e Ragionamento logico


1. L’opera letteraria "La scomparsa di Patò" è stata scritta dall’autore:

A) Andrea Camilleri

B) Umberto Eco

C) Sebastiano Vassalli

D) Massimo Gramellini

E) Roberto Vacca



2. Individua il termine etimologicamente incongruente

A) telegenico

B) telefonico

C) telecomandato

D) teleologico

E) telepatico



3. Quale, tra le frasi seguenti, contiene un errore lessicale?

A) Nel Neolitico si diffuse la cultura dei cereali mediorientali

B) I primi agricoltori ereditarono una cultura naturalistica accumulata in migliaia di anni

C) La scoperta dell’agricoltura non cancellò il sistema economico basato sulla caccia e sulla
raccolta


D) Nel Neolitico la coltivazione dei cereali mediorientali si rivelò molto redditizia

E) La coltura  più diffusa nella Mezzaluna fertile era quella di 32 specie erbacee



4.
“Successe a quelli della mia generazione (nati intorno agli Anni Cinquanta) che un giorno ci fu
rimproverato di aver amato Topolino. E di averlo amato proprio perché detective, giornalista,
investigativo, poliziotto.  Successe quel giorno che ci fu detto che Topolino era un uomo d’ordine e che caso mai era meglio amare Paperino, perché Paperino era uno sfruttato (dal capitalista zio Paperone), un single nullatenente con tre nipoti a carico.
Ci sono più cose tra la terra e il cielo di Topolinia e di Paperopoli di quanto noi umani possiamo immaginare. Il colpo fu duro, personalmente Topolino mi restò simpatico ma la cosa non era influente perché l’eroe di Disney si avviò verso la china della decadenza, della crisi. Solo negli ultimissimi tempi Topolino ha ripreso quota e ha visto riaumentare i consensi. Questo libro (“Topolino noir”, Einaudi Stile Libero), che raccoglie storie scritte da Tito Faraci, celebra degnamente il vecchio eroe.
(...) Certo la popolarità di Topolino sembra ormai destinata a restare inferiore a quella di Paperino. Ma forse questo è fatale. La prevalenza di Paperino significa che il comico prevale sul giallo, la commedia sull’avventura, la risata sul brivido. E' anche vero che il poliziesco secondo Topolino, legato molto allo schema classico del thriller, non ha più la forza di battersi contro l’horror, lo splatter, il serial- killerismo. Il giallo secondo Topolino era un modo per dimostrare che nel mondo era possibile introdurre un criterio d’ordine (non nel senso di ordine politico). Topolino era pensiero forte. Ma sappiamo, con Paperino, che alla fine ha vinto il pensiero debole. Non resta altro da fare che leggersi queste storie. O gran bontà dei detective antichi!”
da “Pensieri forti: Topolino”, di Antonio D’Orrico, in SETTE (Corriere della sera), 7/9/2000
 
La recensione citata, nonostante il genere “umile” dell’argomento, contiene riferimenti alla cultura “alta”, letteraria e filosofica, accennati in tono scherzoso e brillante, e qui sottolineati nel testo riportato.  Gli autori a cui D’Orrico allude sono quattro; nella serie dei cinque qui elencati individuate quello inserito indebitamente:
 

A) Sherlock Holmes

B) Ludovico Ariosto

C) Carlo Marx

D) Gianni Vattimo

E) William Shakespeare



5. Tra le seguenti funzioni, UNA SOLA NON appartiene  al Presidente della Repubblica.
Quale?  

A) Invia messaggi alle Camere

B) Indice le elezioni delle nuove Camere

C) Ha il comando delle Forze armate

D) Presiede il Consiglio Superiore della Magistratura

E) Presiede la Corte Costituzionale



6.
“Le indagini degli psicologi e dei sociologi ci hanno mostrato le forze immense che ci troviamo a dover addomesticare (...) non bisogna dimenticare la natura emozionale, intuitiva, irriflessiva di una comunicazione per l’immagine.”
 - “una educazione attraverso le immagini è stata tipica di ogni società assolutistica o paternalistica;
dall’antico Egitto al Medioevo (...) l’immagine finale è stata costruita per la massa soggetta”
 - tuttavia “non si può rifiutare la ricchezza di impressioni e di scoperte che in tutta la storia della civiltà i discorsi per immagini hanno dato agli uomini.”

da Umberto Eco, Apocalittici e integrati, Tascabili Bompiani, Milano.
 

Delle seguenti riflessioni suggerite dai giudizi espressi da Umberto Eco nel suo scritto intitolato “Appunti sulla televisione”, UNA É IN CONTRASTO con le tesi sostenute dal filosofo:

A) c’è nella comunicazione per immagini qualche cosa di tendenzialmente limitativo e reazionario

B) la comunicazione per immagini appare qualcosa come l’energia nucleare: come l’energia
nucleare, può essere finalizzata positivamente o negativamente sulla base di chiare decisioni
culturali e morali


C) la TV è un potente mezzo di comunicazione in cui si assommano varie possibilità di diffusione
culturale


D) come è avvenuto nel passato per gli affreschi nelle chiese e le illustrazioni edificanti, anche la
comunicazione per immagini dei media odierni acquisterà di per sé, per necessità propria,
spessore e valore culturale


E) la comunicazione per immagini ha un innegabile potere suggestivo, ma opporle un rifiuto può
privare la società di uno strumento che l’ha arricchita e che - è lecito supporlo - potrà ancora
arricchirla




7. Intervenendo alla Conferenza di pace di Parigi il 10 agosto 1946, ______?______ ricostruiva il percorso dell’Italia antifascista. Di chi si parla qui?

A) Pietro Badoglio

B) Luigi Einaudi

C) Alcide De Gasperi

D) Ferruccio Parri

E) Enrico De Nicola



8. In una data popolazione, il numero annuo di nuovi casi registrati di una certa malattia, definito come incidenza, ed in genere riferito ad un milione di abitanti, indica il numero delle nuove diagnosi. Questo numero non coincide necessariamente con il numero reale dei soggetti che si ammalano della malattia in questione; infatti, se la malattia e' difficile da diagnosticare, la sua "incidenza annua" registrata potra' risultare in seguito inferiore a quella reale.
Per questo e molti altri motivi, quali la presenza di controindicazioni di vario tipo, un trattamento specifico di un processo morboso puo' non venire utilizzato in tutti i soggetti che ne sono realmente affetti: ne risulta che il numero dei nuovi casi che ogni anno vengono sottoposti ad un trattamento di questo genere non coincide necessariamente con l'incidenza reale della malattia per la quale il trattamento e' indicato e neppure sempre con il numero delle nuove diagnosi.
Analizzare l'incidenza nel tempo di alcune malattie puo' essere utile, ad esempio, per valutare l'efficacia della loro prevenzione. Si tratta di analisi interessanti, ma non facili, soprattutto per la necessita' di disporre di rilevazioni complete ed attendibili non soltanto sulla malattia in esame, ma anche sulla composizione della popolazione generale. In effetti, se la malattia e' piu' comune in una o piu' decadi di eta' che in altre, variazioni della composizione anagrafica della popolazione generale potranno determinare modificazioni dell'incidenza della malattia in esame.
La malattia NR, di interessse quasi esclusivamente pediatrico, e' dovuta in gran parte a fattori congeniti, ed e' di difficile diagnosi. Nel biennio 1989/90, nella popolazione considerata, ne e' stata registrata un'incidenza superiore di quattro volte a quella del biennio 1981/82.
Anche in base alle informazioni fornite nei paragrafi precedenti, puo' essere dedotta UNA sola delle affermazioni appresso elencate:

A) l'aumento e' dovuto alla minor mortalita' infantile

B) l'aumento puo' essere dovuto alla migliore accuratezza diagnostica

C) l'aumento e' legato alla maggiore natalita'

D) si tratta di un fenomeno apparente, legato alle modificazioni della popolazione in esame

E) non e' affatto vero che la malattia NR sia di interesse prevalentemente pediatrico



9.
Nessun minerale è animato  – qualche esistente è animato  – dunque .............................. non è minerale.  
S’individui il CORRETTO COMPLETAMENTO del sillogismo:

A) qualche esistente

B) ogni animato

C) qualche minerale

D) ogni esistente

E) ogni minerale



10. I fratelli Karamazov sono

A) una famosa coppia di tennisti russi

B) due mitici campioni di scacchi

C) i protagonisti di un lungo racconto di Tolstoi

D) il piu' celebre duo piano-violino degli anni '5O

E) i protagonisti di un romanzo di Dostoevskij



11.

“La globalizzazione può essere una forza positiva: quella delle idee sulla democrazia e quella della società civile hanno cambiato il modo di pensare della gente, mentre i movimenti politici globali hanno portato alla cancellazione del debito e al trattato sulle mine antiuomo. [... ] I paesi che hanno tratto i vantaggi più significativi sono comunque quelli che si sono resi artefici del loro destino, riconoscendo il ruolo che il governo può svolgere nello sviluppo, anziché affidarsi al concetto fallace di un mercato che, autoregolandosi, riuscirebbe a risolvere da solo tutti i suoi problemi. Ma per milioni di persone la globalizzazione non ha funzionato. Molti hanno visto peggiorare le loro condizioni di vita, hanno perso il lavoro, e con esso, ogni sicurezza. . [... ] Se continuerà a essere condotta così come è avvenuto in passato, se seguiteremo a non imparare nulla dai nostri errori, la globalizzazione non soltanto non riuscirà a promuovere lo sviluppo, ma continuerà a creare povertà e instabilità. . [... ] Per fortuna c’è una sempre maggiore consapevolezza di questi problemi e una crescente volontà politica di fare qualcosa.”
Joseph E. Stiglitz, La globalizzazione e i suoi oppositori

Tra le riflessioni suggerite dal passo citato, UNA NON È AUTORIZZATA dal testo: 


A) Stiglitz dà ragione a chi vede nella globalizzazione una minaccia per i poveri che non potranno che averne danno

B) Stiglitz osserva che il danno della perdita del lavoro non è solo economico

C) Stiglitz non ha fiducia nella capacità del mercato di autoregolamentarsi

D) solo guardando in faccia alla realtà e imparando dagli errori commessi si possono, secondo
Stiglitz, correggere gli inconvenienti della globalizzazione


E) secondo Stiglitz, i paesi che hanno goduto di più dei vantaggi della globalizzazione sono quelli i cui governi l’hanno autonomamente disciplinata



12.

Molto frequenti, soprattutto nelle donne, che in un 20 - 30% ne soffrono almeno una volta nella vita, le infezioni urinarie costituiscono un gruppo complesso di situazioni patologiche.
Talora isolate, ma non di rado recidivanti o persistenti, sono spesso asintomatiche. Anche se
sono sintomatiche e molto fastidiose, sono in genere prive di reale importanza clinica: nella
maggioranza dei casi l'infezione resta confinata alla vescica, senza conseguenze importanti per l'organismo.
Ma questa non è purtroppo la regola: per quanto in una percentuale di casi ridotta, possono
infatti essere gravi, sino a richiedere un ricovero ospedaliero. In casi sfortunati può essere
interessato il rene, con infezioni acute o croniche che possono causare danni irreversibili.
Nel soggetto sano, le urine prelevate direttamente dalla vescica non contengono batteri. Durante la minzione spontanea avviene in genere una contaminazione delle urine, principalmente per contatto con le mucose del tratto più distale dell'uretra, canale che collega la vescica con l'esterno, e che è fisiologicamente colonizzata da batteri.
La presenza di batteri nelle urine non è quindi sufficiente a far porre diagnosi di infezione
urinaria. Nella pratica medica, per superare questo ostacolo, importante soprattutto nei casi
asintomatici, si ricorre d'abitudine al cosiddetto conteggio batterico, in grado di discriminare
contaminazione e batteriurie di reale significato clinico. In base ad un'ampia e consolidata
esperienza si ritiene che, di massima, possa essere significativa la presenza di almeno 100.000 batteri per millimetro cubo di urina.

Delle seguenti affermazioni UNA SOLA È IN ACCORDO con quanto espressamente
riferito nel testo: 


A) le infezioni urinarie interessano solo marginalmente gli uomini

B) per accertare la presenza di batteri nelle urine bisogna procedere al loro diretto prelievo
dalla vescica


C) nonostante i progressi della medicina le infezioni urinarie continuano a costituire un
problema di difficile soluzione


D) la diagnosi di infezione urinaria è sempre affidata ai risultati di esami di laboratorio

E) l'elevata frequenza delle recidive delle infezioni urinarie è un segno che gli antibiotici ora
disponibili non sono efficaci contro di esse




13.
Cesare Beccaria, (1738-1794), intellettuale di spicco nell’ambiente illuminista lombardo, è noto soprattutto per l’opera Dei delitti e delle pene  in cui:

A) condanna la tortura e la pena di morte

B) adatta al diritto italiano il Codice napoleonico

C) chiede l’abolizione della tortura per le donne

D) propone il solo tribunale ecclesiastico nei reati per stregoneria

E) introduce il concetto di infermità mentale



14.

I processi..... sono un fattore decisivo nell'evoluzione geochimica della superficie della Terra e della sua atmosfera: per esempio le piante verdi hanno un ruolo importante nel limitare la concentrazione di anidride carbonica nell'atmosfera e cosi' molti altri composti..... sono controllati dall'attivita' biologica e sono originati direttamente dalla biosfera. Si potrebbe immaginare che nei confronti dell'ambiente .... terrestre, la biosfera avesse un ruolo analogo a quello che ha un termostato nel regolare la temperatura di una stanza, mantenendola intorno a un valore prestabilito. Naturalmente, negli organismi viventi
agiscono meccanismi.... molto piu' complessi di quello costituito dal termostato, meccanismi in grado di controllare contemporanemente ma in modo simile un gran numero di variabili.... Dal brano precedente sono stati cancellati cinque aggettivi che vengono riportati qui di seguito, non declinati, in diversa successione.

Scegli la serie con la successione di aggettivi che corrisponde alle esigenze logiche del testo:


A) chimico-fisico, fisico, biologico, chimico, omeostatico

B) chimico-fisico, biologico, fisico, omeostatico, chimico

C)  biologico, chimico, chimico-fisico, omeostatico, fisico

D) fisico, chimico, biologico, chimico-fisico, omeostatico

E) omeostatico, chimico, chimico-fisico, fisico, biologico



15. «I have a dream...» («Ho un sogno...»). Washington, 28 agosto 1963.
Qual era il sogno in questione?

A) La fine della discriminazione razziale

B) La fine della guerra in Corea

C) La concessione di una costituzione

D) La fine della schiavitù

E) La “nuova frontiera” della politica americana



16. “ Supponiamo che un individuo possa ricostruire elettronicamente un’immagine animata del suo oggetto del desiderio, che nella vita reale non può manipolare come meglio crede, magari semplicemente perché non suscita nell’altro un analogo stimolo. Ammettiamo che attraverso pratiche sessuali elettroniche quell’individuo possa piegare alla sua volontà quell’immagine. Se ciò accadesse nella vita reale sarebbe un’aggressione violenta, uno stupro e quell’individuo finirebbe in cella (si spera). Nel ciberspazio tutto è permesso, anche la proliferazione di patologie violente e crudeli, se pur virtuali. Questa sarebbe liberazione? Forse liberazione degli istinti più bassi. Se ciò può accadere è perché viviamo in una società che produce numerose frustrazioni tenute a freno da regole sociali e morali, ma che vengono liberate in ambienti virtuali (…) ma come agirebbe sul terreno reale un individuo abituato a realizzare le proprie aggressioni violente, a dettare ordini, a piegare alla propria volontà immagini virtuali di altre persone reali?
“Il potere teme la libertà dell’immaginazione (…) Non dimentichiamo che sia Stalin sia Hitler sono noti per aver bandito la pubblicazione dei racconti di fate” (Stenger, 1991). Forse sarebbe meglio capovolgere questa osservazione e constatare invece che il “potere” cerca di fornire proprio strumenti di evasione. In fin dei conti è più facile accettare di esser schiavi su questa terra se poi nel ciberspazio tutto è lecito. Il ciberspazio, dove il corpo è assente, potrebbe diventare un illusorio conforto per il corpo martoriato dallo stress e dallo sfruttamento che subisce nel mondo reale. Hitler e Stalin sarebbero stati ben contenti se avessero avuto a disposizione anche questa possibilità, oltre ai loro campi di sterminio di massa. Nella visione di Orwell i media entravano nel mondo reale per condizionare la vita concreta degli individui, con il ciberspazio il mondo reale può seguire tranquillamente il suo corso, purché l’individuo si riconosca nelle vaste possibilità e personificazioni del ciberspazio. Il ciberspazio rischia di essere veicolato come la “droga” più micidiale che sia mai stata inventata.”
Da Alberto Pian, Computer, scuola e formazione
Delle seguenti affermazioni UNA SOLA è rigorosamente deducibile dal testo di Alberto Pian:

A) Le pratiche sessuali elettroniche neutralizzano le pulsioni violente degli individui aggressivi

B) La libertà dell’immaginazione è sicuramente un pericolo per il potere

C) Le regole sociali e morali possono produrre, ma anche frenare, le frustrazioni degli individui

D) La visione di Orwell è una conturbante ma precisa profezia dell’uso dei media nelle società del nostro tempo

E) Un individuo aggressivo nel ciberspazio non potrebbe non essere aggressivo anche nel mondo reale



17. «Idea originale di un programma i cui diritti d’uso sono soggetti a compravendita nell’ambito del mercato televisivo. [...] Contiene la struttura base del programma e una serie di suggerimenti relativi alla sua realizzazione (allestimento scenico, caratteristiche del conduttore, fascia ottimale di trasmissione)».
A. Grasso, Storia della televisione. Vol. II: dizionario dei personaggi; glossario dei termini tecnici e gergali.
La definizione si riferisce ad una delle voci sotto elencate:

A) cast

B) fiction

C) pixel

D) format

E) videoclip



18. "Pirandello, disse Per Hallstrom, segretario permanente dell'Accademia svedese, nel conferirgli il premio Nobel nel 1934, è uno scrittore notevole da molti punti di vista. Ma la cosa più straordinaria, nel suo caso, è che sia riuscito a conquistare per qualche tempo il grande pubblico e a orientare il suo interesse verso un teatro passabilmente pieno di speculazioni filosofiche. A giudicare dal pubblico del nostro Paese, è impossibile immaginare una prova di forza più difficile, perché se c’è qualche cosa che questo pubblico detesta con tutto il cuore, sono le idee pure, tutto ciò che potrebbe suscitargli inquietudini, farlo dubitare di sé e dei solidi fondamenti dell’esistenza. Può darsi che il pubblico sia un po’ meno inerte e pusillanime in altri Paesi, ma la tendenza generale dell’epoca non è di lasciarsi sedurre da sottili meditazioni. Essere riuscito a conquistare e a tenere affascinate orecchie renitenti e spesso assai lunghe, ecco una prova indiscutibile di genio, nonostante l’impiego di procedimenti da illusionista brevettato che hanno dovuto rendere sensibilmente più facile il lavoro. (...) In molti suoi drammi il tema principale è l’idea che della personalità di un uomo si fanno gli altri e l’effetto che questa personalità ne risente. Gli altri ci conoscono solo insufficientemente, come noi stessi conosciamo gli altri, ma tutti danno giudizi decisivi, ed è sotto la pressione per così dire atmosferica di questi giudizi che può essere cambiata la coscienza che uno ha di se stesso. (...)"
Identificare la considerazione estranea al significato del discorso di Hallstrom:

A) il successo di Pirandello presso il grande pubblico è difficile da spiegare soprattutto in un Paese come la Svezia

B) la problematica del teatro pirandelliano è essenzialmente filosofica, e questo è indubbiamente un elemento di fascinazione sul pubblico

C) il successo di Pirandello presso il grande pubblico è dovuto anche alla grande padronanza che egli ha dei mezzi tecnici teatrali

D) la coscienza che abbiamo di noi stessi non è indifferente al giudizio che su di noi pronunciano gli altri

E) il pubblico teatrale, dice Hallstrom, non gradisce essere messo in crisi e indotto a dubitare della solidità delle proprie convinzioni



19. Quale di questi personaggi è fuori luogo?

A) Wilson

B) Roosevelt

C) Churchill

D) Eisenhower

E) Ford



20. Individuate il termine etimologicamente anomalo:

A) panlogismo

B) paneuropeo

C) panpsichismo

D) panflettista

E) panteista



21. Quale dei seguenti eventi si verificò in occasione delle elezioni del 1948 in Italia?

A) La presenza unita di comunisti e socialisti in un fronte popolare

B) La vittoria del Partito Liberale

C) Il disimpegno della Chiesa nelle questioni di politica interna

D) La scissione tra comunisti e socialisti

E) Il rafforzarsi delle correnti monarchiche



22. Là sopra gli spalti
il principe triste
aveva di notte
incontri funesti.
Di giorno fingeva
feroce follia;
la dolce sua amata
morì tuttavia.
Infine ogni dubbio
fugò sullo zio;
vendetta decise,
morì, ma l’uccise.
A quale celebre personaggio letterario allude la filastrocca?

A) Amleto

B) Orlando

C) Faust

D) Achille

E) Don Chisciotte



23. autoritario : autorevole = X : Y
Quale delle soluzioni proposte completa meglio la proporzione?

A) X presuntuoso ; Y sapiente

B) X ignorante ; Y sapiente

C) X potente ; Y prepotente

D) X presuntuoso ; Y prepotente

E) X autorita' ; Y presunzione



24.
Valeria Messalina, sposa sedicenne dell'anziano Germanico, che diviene imperatore come Claudio I, si innamora di Mnestere, attore dalla vita libertina, poi di Gaio Silvio, con il quale congiura per deporre l'Imperatore che si trova ad Ostia. Il complotto viene sventato ed i due vengono uccisi.
Chi ha narrato tutto ciò?


A) Tucidide: Historia

B) Tacito: Annales

C) Plinio: Historia Naturalis

D) Persio: Satire

E) Cicerone: Orationes Philippicae



25. “Gli riuscì, a sessant’anni, il supremo capolavoro di diventare fra milioni di anonimi e fangosi combattenti un singolo guerriero, l’Eroe della Beffa di Buccari, del Volo su Vienna. E con la mano sinistra donò al fascismo, come guanti smessi che si cedono al cameriere, un po’ dei suoi slogan, dei suoi falsetti, del suo armamentario verbale, gestuale.”
CHI È il soggetto di questo spiritoso ritratto?

A) Filippo Tommaso Marinetti

B) Gabriele D’Annunzio

C) Giuseppe Prezzolini

D) Giovanni Papini

E) Mino Maccari



26.

“Leggendo che cinque milioni di pensionati percepiscono al lordo meno di un milione al mese, e immaginando che la gran parte di loro siano sposati, mi sono chiesto come mai in Italia questi dieci milioni di settantenni poveri non abbiano ancora organizzato la marcia su Roma (1) dei vecchietti. E, aiutati magari dai figli e dai nipoti, non facciano scoppiare il Sessantotto al contrario, con bivacchi e occupazioni, e non scaglino le loro dentiere contro i politici allo stesso modo in cui Enrico Toti (2) scagliò la sua stampella.
Se si mette da parte l’indignazione, che è una pessima consigliera, soprattutto nel giornalismo, ci si accorge che questi vecchietti poveri sono per la gran parte esercenti, venditori ambulanti, lavoratori autonomi, gestori di bar, meccanici, panettieri e pescivendoli. Costituiscono insomma quel “tessuto” sociale così fitto soprattutto nelle città meridionali, da Catania sino a Roma. E' l’Italia straordinariamente vasta del piccolo commercio al dettaglio. E trattandosi di settantenni è chiaro che stiamo parlando del boom economico, quell’Italia furba che si rimboccava le maniche, l’Italia estrosa ed estroversa ma cafona e illegale, quella che si dava da fare in tutti i modi e mai si fidava dello Stato che, per chi veniva dalla seconda guerra mondiale (3), era lo Stato dell’otto settembre (4) e del tutti a casa, lo Stato del privilegio sbracato e dell’ingiustizia di classe. Quest’esercito di pensionati è dunque in gran parte ciò che resta dell’Italia che dichiarava un reddito inferiore a ciò che effettivamente percepiva, che si arrangiava e risparmiava, e investiva costruendo dovunque case di ogni genere, sempre affidate ai geometri e mai agli ingegneri, l’Italia dell’illegalità diffusa che sempre era in guerra con lo Stato e perciò evadeva le tasse ed era orgogliosa di evaderle. E
se oggi quegli ex giovanotti settantenni percepiscono pensioni così ridicole è anche perché versavano contributi più bassi di quelli che avrebbero dovuto versare in base al reddito effettivo.
Sono dati questi sulle pensioni che, invece di indignare, dovrebbero favorire l’intelligenza di un Paese complicato e dovrebbero metterci in guardia dalle crociate (5) moralistiche contro un’evasione fiscale che non era composta solo dall’evasione del ricco, dai conti in nero dell’imprenditore truffatore o del boss mafioso. C’è stata in questo Paese un’evasione fiscale diffusa alla quale si deve la protezione del piccolo benessere e la vitalità del piccolo risparmio, un’evasione che ha garantito il futuro molto più e molto meglio della pensione. Molti di quei ragazzi che evadevano sono oggi vecchietti poveri ma tranquilli che non assaltano i supermercati e si accontentano di pensioni insufficienti a pagare affitto, acqua, luce e telefono, proprio perché hanno assicurato, grazie all’evasione fiscale, una casetta
(abusiva e sanata) a se stessi e magari pure ai figli.”
Da Francesco Merlo, Il paradiso dei vecchietti in nero, in “Fratelli d’Italia”, Corriere della sera,
7/9/2000

Tra le coppie di aggettivi che definiscono il carattere, implicito o esplicito, dello scritto di Francesco Merlo, individuate quella che ne tradisce lo spirito:
 


A) qualunquista e moralistico

B) umoristico e paradossale

C) spregiudicato e divertente

D) divertente e amaro

E) antimoralistico e brillante



27.

[...] «Caròn, non ti crucciare:
vuolsi così colà dove si puote
ciò che si vuole, e più non dimandare».
( Inf., III 94-96)

Quale celebre personaggio sta parlando?


A) Virgilio

B) Dante

C) Beatrice

D) Ulisse

E) San Francesco



28. Tarrou: “Bisognerebbe che ci fosse una categoria di veri medici, ma è un fatto che non si trova sovente, dev’essere difficile. Quanto a me, ho deciso di mettermi dalla parte delle vittime, in ogni occasione, per limitare il male. Insomma, quello che m’interessa è sapere da lei come si diventa un santo”.
dottor Rieux: “Ma lei non crede in Dio”.
Tarrou: “Appunto: se si può essere un santo senza Dio, è il solo problema concreto che io oggi conosca”.
dottor Rieux: “Ma lei sa, io mi sento più solidale coi vinti che coi santi. Non ho inclinazione, credo, per l’eroismo e per la santità. Essere un uomo, questo mi interessa.”
Tarrou: “Sì, noi cerchiamo la stessa cosa, ma io sono meno ambizioso.”
Rieux pensò che Tarrou scherzasse, e lo guardò. Ma nel vago bagliore che veniva dal cielo egli vide un volto triste e serio.
In questa sceneggiatura del dialogo centrale della Peste di Camus, romanzo ambientato nella città di Orano, chiusa perché colpita da una terribile pestilenza, si esprime il pensiero dello scrittore, di cui sono qui proposte alcune sintesi interpretative.
Individuate QUELLA CHE TRADISCE il significato del pensiero di Camus:

A) Per vincere e debellare una volta per tutte il male nel mondo degli uomini, non occorre far
altro che mettersi dalla parte delle vittime


B) Come al medico in Orano, così ad ogni uomo nel mondo, non si può chiedere che di schierarsi dalla parte delle vittime, anche senza la fede in un Dio che gli garantisca la vittoria, o almeno lo sostenga nella lotta

C) Diventare per gli uomini un eroe, un santo, è un progetto difficile, ma forse in qualche misura realizzabile. Essere semplicemente e pienamente uomo tra gli uomini, quando si abbia
coscienza e esperienza della miseria umana, è certamente più difficile


D) Non si può sconfiggere il male, ma si deve lottare contro di esso: se ciò sia possibile, è la
domanda che si pone il giusto a cui questa appare la via di una santità tutta terrena


E) Sentirsi solidali con i vinti, combattere il male senza pretendere di debellarlo, la sofferenza
senza pretendere di annullarla: questo è il proposito del medico che opera nella città appestata




29. Il lago Trasimeno in quale regione italiana si trova?

A) In Umbria

B) In Toscana

C) Nel Lazio

D) Nelle Marche

E) In Emilia Romagna



30.

"... tra le cattive abitudine del pensiero scientifico occidentale possiamo annoverare le posizioni che chiamiamo atomismo, riduzionismo e determinismo. Dietro queste c'e' l'idea che le totalita' debbano essere comprese scomponendole nelle loro unita' basilari, che le proprieta' di unita' microscopiche possano generare e spiegare il comportamento dei loro risultati macroscopici, che tutti gli eventi e gli oggetti abbiano cause precise, prevedibili e determinate.
Queste idee ci sono state utili nello studio degli oggetti semplici, che sono costituiti di pochi componenti e che non sono influenzati dalla storia. ... Ma gli organismi sono molto di piu' che un semplice amalgama di geni. Essi hanno una storia che ha importanza e le parti che li compongono interagiscono tra di loro in maniera complessa. Gli organismi sono costituiti di geni che operano di concerto, influenzati dall'ambiente, tradotti in parti che la selezione vede, e in parti che sono ad essa invisibili."

da Stephen Jay Gould: "Darwiniana", in "Il pollice del panda"

 Una sola delle seguenti affermazioni e' deducibile dal testo riportato


A) Lo studio degli organismi richiede criteri che non coincidono sempre con quelli del determinismo
scientifico


B) La concezione determinista della scienza classica non ha alcuna utilita' quando si debbano
spiegare fenomeni biologici


C) La concezione atomista deve essere assolutamente rinnegata quando si studiano gli organismi
complessi


D) Cercare le cause che spiegano e permettono di prevedere i fenomeni e' sempre inutile nell'ambito della scienza biologica

E) Un organismo non e' mai riducibile ai suoi componenti e pertanto deve essere studiato solo in
una prospettiva storica




31. “È un provvedimento di carattere generale con il quale lo Stato rinuncia a punire i soggetti che hanno commesso dei reati o rinuncia ad eseguire la pena già comminata. È causa di estinzione del reato”.
La definizione si riferisce ad UNA delle voci sotto elencate:

A) indulgenza

B) indulto

C) grazia

D) amnistia

E) perdono



32.

“Qual filosofo fu
che nel pieno Seicento
elaborò un sistema
che mi pare un portento,
e offrendo quello strano
aspetto di merluzzo
per cui fu definito
“magister tisicuzzo”,
ti schiuse gli orizzonti
di un mondo a tutta prova
fondando quell’immensa,
grandiosa Scienza Nuova?
L’epoche della storia
divise a larghi tratti.
Dapprima vide gli uomini
strisciare al suolo ratti
uniti dal divino
terrore che li associa,
bestioni immani carichi
di stupore e ferocia.
Dipoi come se un soffio
il cuore gli abbia scosso
li fa sentir con animo
perturbato e commosso,
e invero questi uomini
son più vicini a noi
se pure ancor si aggirano
nell’età degli eroi.”

Quale celebre filosofo ha ispirato a Umberto Eco questo scherzo poetico, qui citato con qualche lieve modifica?

 


A) Cartesio

B) Kant

C) Pascal

D) Rousseau

E) Vico



33.
«Malpelo si chiamava così perché aveva i capelli rossi; ed aveva i capelli rossi perché era un ragazzo malizioso e cattivo, che prometteva di riuscire un fior di birbone. Sicché tutti alla cava della rena rossa lo chiamavano Malpelo; e persino sua madre col sentirgli dir sempre a quel modo aveva quasi dimenticato il suo nome di battesimo.»
Con queste parole si apre una novella di UNO dei seguenti scrittori:

A) Verga

B) Pirandello

C) Gadda

D) Bontempelli

E) Pavese



34. Tutti i cani sono fedeli e tutti gli animali fedeli sono mammiferi.
Alcuni mammiferi possono passeggiare sui tetti.
Dunque
Una sola delle deduzioni qui elencate completa correttamente il sillogismo:

A) è impossibile che alcuni cani possano passeggiare sui tetti

B) è impossibile che alcuni mammiferi non siano fedeli

C) è impossibile che alcuni cani non possano passeggiare sui tetti

D) non è impossibile che alcuni cani possano passeggiare sui tetti

E) gli animali che possono passeggiare sui tetti sono mammiferi



35. Marco:” Giorgio suona il sassofono meglio di tutti, è lui il campione del nostro gruppo”
Giorgio: ”Alessandro suona il sassofono meglio di tutti, è lui il campione del nostro gruppo”
Alessandro: ”Io non suono il sassofono meglio di tutti, non sono io il campione del gruppo”
Matteo: ”Io non suono il sassofono meglio di tutti, non sono io il campione del gruppo”
SE solo UNA di queste affermazioni è VERA, chi è il campione nel suonare il sassofono?

A) Marco

B) Giorgio

C) Alessandro

D) Matteo

E) Non è possibile stabilirlo



36. S’identifichi l’abbinamento ERRATO.
Settore economico/attività


A) terziario/produzione trattori

B) primario/coltivazione barbabietole

C) secondario/ produzione mezzi di trasporto

D) terziario/vendita al dettaglio calzature

E) primario/allevamento suini



37. Si individui la serie che abbina correttamente tutte le seguenti opere capitali della
cinematografia neorealista ai rispettivi registri:

A) Roma Città Aperta (1945)/Roberto Rossellini; Ladri di Biciclette (1948)/Vittorio De Sica; La
Terra Trema (1948)/Luchino Visconti;


B) Ladri di Biciclette (1948)/Roberto Rossellini; La Terra Trema (1948)/Luchino Visconti; Roma
Città Aperta (1945)/Vittorio De Sica;


C) Roma Città Aperta (1945)/Vittorio De Sica; Ladri di Biciclette (1948)/Roberto Rossellini; La
Terra Trema (1948)/Luchino Visconti;


D) Roma Città Aperta (1945)/Luchino Visconti; Ladri di Biciclette (1948)/ Vittorio De Sica; La
Terra Trema (1948)/Luchino Visconti;


E) Ladri di Biciclette (1948)/Luchino Visconti; La Terra Trema (1948)/Vittorio De Sica; Roma
Città Aperta (1945)/Roberto Rossellini




38.
Le conquiste di Alessandro Magno, che riuscì a sconfiggere il re persiano Dario III e a conquistarne il regno, si spinsero fino al limite massimo:

A) dell’odierna India

B) dell’Anatolia

C) dell’odierno Iran

D) dell’odierno Pakistan

E) dell’odierno Bangladesh



39.
“I risultati del Concilio si sono espressi nell’emanazione di quattro costituzioni, rispettivamente sulla Chiesa, sulla rivelazione, sulla liturgia, sui rapporti fra Chiesa e mondo contemporaneo. I risultati principali possono essere così riassunti. Per quanto riguarda le riforme interne, la costituzione sulla Chiesa pone al centro la collegialità episcopale, vale a dire l’affermazione che il collegio dei vescovi insieme con il papa è il detentore dell’autorità, di cui il pontefice è il massimo rappresentante. La Curia romana è stata riorganizzata. Per legare maggiormente la Chiesa alle masse, si sono poste le basi per una liturgia in lingua volgare. Il cerimoniale è stato sottoposto a un processo di semplificazione. Il costume della vita episcopale è stato oggetto di revisione, con la raccomandazione di insistere sulla povertà”.
 
Di quale Concilio si tratta, svolto sotto quale/i Pontificato/i?

A) Si tratta del Concilio Vaticano II aperto da Giovanni XXIII nell’ottobre del 1962 e che concluse i suoi lavori nel dicembre 1965 sotto il pontificato di Paolo VI

B) Si tratta del Concilio convocato a Trento nel maggio del 1542 dal pontefice Paolo III e che concluse i lavori nel 1563 dopo un’interruzione decennale dovuta all’ostilità del pontefice Paolo IV

C) Si tratta del Concilio aperto da Pio XI nel 1938 e che concluse, dopo le traversie della guerra, i suoi lavori nel 1958 sotto il pontificato di Pio XII

D) Si tratta del Concilio convocato da Filippo IV il Bello nel 1312 e che concluse i suoi lavori sotto il
pontificato di Bonifacio VIII ad Avignone


E) Nessuna delle altre alternative proposte



40.

“Nel transetto sud della cattedrale di Chartres, in quella che è forse la più bella delle vetrate medievali, sono rappresentati i quattro evangelisti come nani che siedono sulle spalle dei quattro profeti del Vecchio Testamento: Isaia, Geremia, Ezechiele e Daniele. Quando vidi questa vetrate per la prima volta, era il 1961 ed io ero uno studentello borioso che immediatamente ricordò il famoso aforisma di Newton - ( ... ) - e ritenne di aver fatto un’importante scoperta che rivelava la mancanza di originalità del famoso fisico. Anni dopo, divenuto più umile, scoprii che Robert K. Merton, il celebre sociologo della scienza della Columbia University, aveva dedicato un intero libro all’uso di questa metafora prima di Newton ( ... ) Benché Merton abbia costruito il suo libro come un piacevole viaggio nella vita intellettuale dell’Europa medievale e rinascimentale, quella che il libro ci presenta è una questione seria. ...”
da Stephen Jay Gould, Il pollice del panda, Editori riuniti, 1992

UNA delle note esplicative poste in calce al testo di Jay Gould NON È CORRETTA:


A) profeti: personaggi dell’Antico Testamento ispirati da Dio

B)
transetto: la parte di chiesa che sta dietro l’abside


C) metafora: immagine fantastica di una concezione filosofica, religiosa ecc.

D) evangelista: autore di uno dei quattro vangeli

E) aforisma: espressione sintetica e incisiva di un pensiero





Test di Biologia


41. Quando il pH è basso, diminuisce l’affinità dell’emoglobina con l’ossigeno, che quindi si libera. Ciò avviene:

A) nei polmoni

B) nei tessuti

C) nello stomaco

D) nel fegato

E) nel cuore



42. Una cellula dello stomaco produce pepsina e non insulina perché:

A) sono attivi solo i geni per la produzione di pepsina

B) ha geni diversi rispetto ad una del pancreas

C) non presenta il gene dell’insulina

D) l’insulina prodotta non viene trasferita nello stomaco

E) non sono presenti i recettori per l’insulina



43. Quali tra queste strutture sono omologhe tra loro?

A) Una fogliolina di muschio e la foglia di una rosa

B) Le branchie dei pesci e i polmoni

C) La zampa anteriore del cane e l’ala del pipistrello

D) L’occhio del polpo e quello del gatto

E) Il corno del rinoceronte e quello del cervo



44. Responsabile dei movimenti della muscolatura dell’intestino è:

A) il sistema nervoso autonomo

B) il sistema nervoso centrale

C) il cervelletto

D) il tronco o bulbo

E) il midollo spinale



45. In una razza di cani il carattere “assenza di pelo” è dovuto al genotipo eterozigote Hh. I cani con pelo normale sono omozigoti recessivi (hh); il genotipo omozigote dominante (HH) è letale e gli individui nascono morti. Dall’incrocio tra due cani mancanti di pelo, con quale frequenza si hanno cuccioli mancanti di pelo, sul totale dei cuccioli nati vivi?

A) 2/3

B) 1/3

C) Tutti a pelo normale

D) Tutti mancanti di pelo

E) Nessuno mancante di pelo



46. Gli uccelli sono caratterizzati dal NON avere:

A) circolazione doppia e completa

B) eterotermia

C) sterno

D) diaframma

E) polmoni



47.
La celiachia detta anche morbo celiaco, è un'intolleranza permanente alla gliadina, una proteina componente del glutine. Nei soggetti affetti da celiachia la mucosa intestinale tende progressivamente ad atrofizzarsi, i villi intestinali ad appiattirsi con conseguente perdita delle capacità di assorbimento da parte dell’intestino.
Coloro che sono affetti da celiachia devono limitare al massimo l’assunzione di:

A) pane e pasta

B) carne bovina

C) legumi

D) latticini in genere

E) verdure verdi



48.
L’aterosclerosi colpisce principalmente le arterie ed è caratterizzata dalla formazione nella loro parete interna di placche dure e ruvide, dette ateromatose. Esse sono costituite principalmente da:

A) lipidi, colesterolo in particolare

B) proteine e acidi nucleici

C) polisaccaridi

D) zuccheri

E) tessuto cartilagineo



49. Il sangue che circola in un capillare polmonare rilascia CO2 secondo il meccanismo di:

A) osmosi

B) diffusione

C) trasporto attivo

D) esocitosi

E) pinocitosi



50.
Un medico deve curare una donna apparentemente sterile: dopo aver accertato che non vi è alcun danno a carico dell’apparato riproduttivo, disporrà degli esami clinici per verificare il corretto funzionamento di:

A) Reni

B) Muscolatura liscia

C) Ipofisi

D) Polmoni

E) Cuore



51. La definizione biologica di specie si fonda:

A) sulle differenze genotipiche tra due organismi

B) sulle differenze anatomiche e di sviluppo tra due gruppi di organismi

C) sulla distribuzione geografica di due gruppi di organismi

D) sulle differenze nell’adattamento di due gruppi di individui

E) sull’isolamento riproduttivo di due gruppi di organismi



52. Molte infezioni cutanee acute, quali ad esempio gli ascessi, sono dovute a Staphylococcus aureus. Una terapia consigliata si basa sull’uso di:

A) antibiotici

B) antigeni

C) antireumatici

D) antiemorragici

E) antiplasmine



53. Il potenziale di membrana corrisponde a:

A) + 70 mV

B) + 40 mV

C) - 40 mV

D) 0 mV

E) - 70 mV



54. Il sangue che circola in un capillare polmonare rilascia CO2 secondo il meccanismo di:

A) osmosi

B) diffusione

C) trasporto attivo

D) esocitosi

E) pinocitosi



55. La colchicina e' un farmaco che interferisce con i microtubuli del fuso mitotico, bloccando la cellula in metafase. Tale trattamento e' pertanto utilizzato per evidenziare:

A) il cariotipo

B) il fenotipo

C) il genotipo

D) il corredo aploide

E) la cromatina



56. I dendriti trasmettono l’impulso nervoso:

A) in senso centripeto, verso il corpo cellulare

B) in senso centrifugo, verso i centri nervosi

C) alternativamente nei due sensi

D) in modo variabile secondo lo stimolo

E) dai centri nervosi verso i recettori sensoriali



57. L’endometrite è un’infezione dovuta ad alcuni germi, (Streptococchi, Stafilococchi, Escherichia Coli, Enterococchi, ecc.) che riguarda:


A) gli alveoli polmonari

B) la mucosa uterina

C) la mucosa boccale

D) l’endotelio dei capillari sanguigni

E) la cavità gastrica



58. L'approccio più corretto alfine di scoprire le relazioni esistenti tra organismi all'inizio dell'evoluzione consiste:

A) nel cercare la possibile esistenza di vita su altri pianeti

B) nella simulazione delle condizioni che si ritiene esistessero ai primordi della vita sulla Terra

C) nel confronto morfologico tra gli organismi presenti ai nostri giorni

D) nel confronto tra le sequenze di DNA di organismi presenti ai nostri giorni

E) nell'esame dei primi organismi fossili





Test di Chimica


59. Il numero di massa di un atomo è 27; il numero atomico è 13; i neutroni contenuti nel nucleo sono:

A) 20

B) 13

C) 8

D) 14

E) 40



60. Una soluzione A è ipotonica rispetto ad una soluzione B se:

A) alla stessa temperatura la tensione di vapore di A è minore della tensione di vapore di B

B) alla stessa temperatura la tensione di vapore di A è maggiore della tensione di vapore di B

C) la soluzione B congela a temperatura più alta rispetto alla soluzione A

D) la soluzione B bolle a temperatura più bassa rispetto alla soluzione A

E) alla stessa temperatura la pressione osmotica di A è maggiore della pressione osmotica di B




61. In genere un composto inorganico a carattere riducente contiene:

A) numerosi atomi di ossigeno

B) uno o più elementi a numero di ossidazione piuttosto elevato

C) uno o più elementi a numero di ossidazione piuttosto basso

D) carattere acido

E) carattere basico



62. Il legame covalente è polarizzato quando:

A) si stabilisce tra atomi eguali

B) richiede la compartecipazione di due coppie elettroniche

C) si stabilisce tra atomi con differente elettronegatività

D) richiede la compartecipazione di tre coppie elettroniche

E) si stabilisce tra ioni



63. A quale dei seguenti valori del pH si ha la minima concentrazione di ioni OH-?

A) 3,5

B) 3,12

C) 7,2

D) 8,8

E) 12,2



64. Il cicloesano:

A) presenta carattere aromatico

B) è costituito da 6 atomi di C e 6 atomi di H

C) ha struttura non planare

D) possiede atomi di C ibridati sp

E) dà facilmente reazioni di addizione



65. “L'acetil-coenzima A, derivato dal glucosio 6-fosfato tramite la glicolisi e la successiva decarbossilazione ossidativa del piruvato, entra nel ciclo citrico per essere ossidato; il trasporto di elettroni e la fosforilazione ossidativa conseguenti allo svolgersi del ciclo citrico producono energia sotto forma di ATP; anche gli acidi grassi prodotti dall'idrolisi dei trigliceridi producono acetil-coenzima A”.
Quale delle seguenti affermazioni N O N può essere dedotta dalla lettura del brano precedente?

A) Durante lo svolgersi del ciclo citrico si ha formazione di ATP

B) I trigliceridi vengono ossidati ad acidi grassi con formazione di ATP

C) L'acetil-coenzima A deriva tanto dalla glicolisi che dall'ossidazione degli acidi grassi

D) Nel ciclo citrico si realizza l'ossidazione dell'acetil-coenzima A

E) La decarbossilazione ossidativa del piruvato non è l'unica via metabolica capace di formare acetil-coenzima A




66. Se  un litro di soluzione acquosa contiene 360 g di HCl (p.M.= 36 u.m.a.) e 360 g di NaOH (p.M.=40 u.m.a.), il suo pH è:

A) 8

B) 12

C) maggiore di 7

D) minore di 7

E) neutro



67. La densita' di un liquido e' 1,41 g/mL. Cio' significa che:

A) 20 mL pesano 28,2 g

B) 1 mL pesa 1,41 Kg

C) 1 L pesa 1,4 g

D) 10 mL pesano 141 mg

E) 1 L pesa 1410 mg



68. Il deuterio e il tritio sono:

A) più leggeri dell’idrogeno ordinario

B) più pesanti dell’idrogeno ordinario

C) isotopi dell’elemento di numero atomico 2

D) più ricchi di protoni rispetto all’idrogeno ordinario

E) isomeri dell’elemento di numero atomico 1



69. L’energia necessaria per strappare una mole di elettroni ad una mole di atomi per formare una mole di ioni monovalenti positivi viene definita:

A) indice di dislocazione molare

B) potenziale chimico molare

C) potenziale di ionizzazione molare

D) grado di ionizzazione molare

E) costante di ionizzazione molare





Test di Fisica e Matematica


70. Quali di questi numeri: 10; e = 2,7183...; 0,1; 100; possono essere presi come BASE di logaritmi?

A) solo il numero e = 2,7183... (base dei logaritmi naturali o neperiani)

B) solo i numeri minori di 100

C) solo i numeri maggiori di 1

D) solo il numero 10 e il numero e = 2,7183... (base dei logaritmi naturali o neperiani)

E) tutti quelli indicati nella domanda (e altri)



71. Un aereo viaggia a 800 Km/ora, in assenza di vento, in direzione Est per 400 Km, poi ritorna indietro. Il tempo impiegato per realizzare l’intero percorso è quindi un’ora. Quando, lungo il tragitto, soffia un vento diretto verso Ovest (o verso Est) pari a 50 Km/ora costante per tutto il percorso, il tempo di percorrenza (andata e ritorno) sarà:

A) un’ora

B) più di un’ora

C) meno di un’ora

D) più di un’ora se il vento spira da Ovest

E) più di un’ora se il vento spira da Est



72.
Nel 1644 Torricelli, seguendo un suggerimento di Galilei, fece fare un famoso esperimento. Lo sperimentatore riempì con mercurio una canna di vetro, lunga 120 cm ed avente una estremità chiusa, la capovolse sopra un piatto contenente mercurio, ed osservò che parte del mercurio rimaneva entro la canna per una altezza h che si sperimentò essere variabile da un giorno all’altro secondo il clima.


A) Se la lunghezza della canna fosse stata inferiore a ¾ di metro l’esperimento sarebbe fallito

B) Se avesse usato acqua, nulla sarebbe cambiato

C) Se avesse operato in montagna, nulla sarebbe cambiato


D) Se avesse usato una canna più lunga, l’esperimento sarebbe fallito

E) Se avesse usato una canna più corta, avrebbe potuto usare l’acqua



73. Una resistenza di  2 ohm  e' attraversata da una corrente e la potenza sviluppata e' di 18 W. Quanto vale la differenza di potenziale ai capi della resistenza?


A) 9 V

B) 6 V

C)  36 V

D) 4,5 V

E) 24 V



74. Due grandezze si dicono direttamente proporzionali quando:

A) diminuiscono contemporaneamente;

B) aumentano contemporaneamente;

C) la loro somma ha un valore costante;

D) il loro prodotto ha un valore costante;

E) il loro rapporto ha un valore costante.



75. La somma degli angoli interni di un pentagono non regolare:

A) ha il valore 1080 gradi

B) ha il valore  540 gradi

C) ha il valore  360 gradi

D) il valore dipende dalla lunghezza dei lati

E) il valore e' sicuramente inferiore a 540 gradi



76. Sia dato un corpo in moto rettilineo a cui viene applicata per 10 s una forza 100 N agente lungo la traiettoria e che si oppone al moto per una distanza di 2 m. La potenza sviluppata dalla forza è uguale a:

A) 5 W

B) 20 W

C) 2 kW

D) 200 W

E) 500 W



77. La massa iniziale di un animale è M0 = 40 kg. Dopo un mese l’animale ha massa M1 aumentata del 25%. Al secondo mese l’animale raggiunge la massa M2, in seguito ad un aumento pari al 20% di M1. Infine al terzo mese la massa raggiunge il valore M3, con un aumento del 5% rispetto a M2.
Quanto vale la massa M3?

A) 68 kg

B) 63 kg

C) 58 kg

D) 53 kg

E) 48 kg



78. La propagazione di calore per conduzione è legata: 

A) alla circolazione di un liquido

B) ad una differenza di temperatura

C) ad una differenza di calore

D) ad una differenza di pressione

E) ad una differenza di concentrazione



79. A proposito di prefissi, un milli di un milli corrisponde a:

A) 1000000000

B) un Mega

C) un micro

D) un nano

E) un chilo



80. Una pila elettrica alimenta una piccola radio e una bella musica si diffonde nella stanza: perché è necessaria l'energia della pila per permettere il funzionamento della radio?

A) Perché senza pila la radio può solo emettere segnali ma non raccoglierli

B) Per riscaldare l'amplificatore e mandare segnali alla stazione emittente

C) Per abbattere la resistenza dei fili

D) Per permettere all'antenna di sollevarsi e raccogliere il segnale acustico

E) Per captare ed amplificare il segnale che proviene dalla stazione emittente









           Informativa Cookie